Il kit per aspiranti genitori da favola

genitore da favolaPappe fatte in casa, saponi senza parabeni, pannolini super ecologici, ambienti della casa a misura di bimbo, ore dedicate a disegnare, ritagliare, modellare, colorare, costruire: non importa come vi comportiate, ci saranno dei momenti in cui vi sentirete comunque dei genitori inadeguati.

I vostri castelli costruiti sui principi montessoriani potranno crollare alla sola somministrazione di una dose di antibiotico o a una banalissima seduta di lavaggio nasale con la soluzione fisiologica: bambini urlanti come bestie al macello, genitori in preda alla recita di tutti i santi del paradiso.

Non siamo perfetti, ma non lo sono neanche i bambini, quindi tutto ciò che possiamo fare è mettere tutto l’impegno possibile provando a essere dei “genitori da favola” che aspirano a crescere figli da favola.

Continua a leggere

Festeggiare i papà: sempre e comunque

BE1DDAE2-FEAC-4F05-9CC5-4650BA4B91AC.jpegHo impiegato tutto il giorno per decidere se scrivere un post sulla festa del papà, ci ho riflettuto parecchio per paura di risultare banale e per timore di scrivere cose già dette. Ho letto decine di post dedicati ai padri e ai mariti diventati padri e in nessun caso ho pensato che fossero scontati, quindi perché dovrebbe esserlo anche quello che scriverò io?

La verità è che la festa del papà, per chi un papà non lo ha più, è una di quelle giornate in cui qualsiasi parola o immagine o vetrina di un negozio non fa altro che ricordarti che non hai più nessuno a cui fare gli auguri.

Continua a leggere

Libri personalizzati per bambini: si può fare

bubuk_logo

Avete mai pensato all’espressione di stupore che potrebbe assumere un bambino se ricevesse in dono un libro il cui protagonista è lui stesso?

Se volete sorprendere i vostri figli esiste una cosa meravigliosa che si chiama Bubuk, dove siamo noi a scegliere i personaggi, il loro ruolo e il luogo in cui si sviluppa la storia.

Continua a leggere

Mamma, mi racconti la tua storia?

IMG_0421

Non molto tempo fa, una sera, non riuscivo a prendere sonno: pensavo ai miei bambini, al mio futuro, alle cose belle e a quelle brutte. I pensieri positivi aiutano a farmi addormentare, quelli negativi mi mettono agitazione e si agganciano ad altri e poi via, uno dietro l’altro, ecco gli scenari drammatici che inondano la mente e che è necessario accantonare in un angolo. E così ho fatto.

Prima, però, ho pensato che sarebbe bello scrivere un diario ai miei bambini nel quale imprimere tutto ciò che non riesco a dire o che, magari, sto per dire, ma poi ci sono i panni da stendere, c’è la cena da preparare o il pannolino da cambiare.  Continua a leggere

Il giro del mondo con Metropolis

IMG_9939

Avete mai fatto fare il giro del mondo ai vostri bambini?

Impossibile riuscirci davvero, scontato farglielo fare con l’utilizzo di un tablet, troppo breve quello che si fa con un mappamondo.

Ecco che arriva in nostro aiuto un libro: è Metropolis (Edizioni Clichy, 2017), un meraviglioso volume da conservare con amore, innanzi tutto per le colorate illustrazioni di Benoit Tardif, ma anche per il valore che racchiude e la curiosità che suscita fra i lettori più piccoli. Continua a leggere