Cosa leggeremo nelle prossime settimane?

sezioneprimaveraLa lista dei libri da leggere nei prossimi giorni si allunga sempre di più e io non dispongo di tutto il tempo che vorrei per dedicarmi ai libri, a meno che non mi venga la brillante idea di far saltare pranzi e cene ai bambini oppure non mi passi la voglia di dormire. Non credo siano due strade percorribili, pertanto farò del mio meglio per cercare di portare a termine, entro la fine di aprile, un numero ragionevole di letture. Che dite, ci diamo come obiettivo 5 titoli entro il 30 aprile? Mi sembra fattibile, quindi a questi cinque ne aggiungo altrettanti che, probabilmente, non riuscirò a terminare in questo periodo, ma che prevedibilmente finirò per acquistare. Perché, si sa, la lunga lista dei libri da leggere di norma non si esaurisce mai e renderla ancora più corposa incrementa il piacere morboso che nutriamo noi lettori verso i libri.

Continua a leggere

Un ragazzo normale, di Lorenzo Marone

AC35CFAE-985A-4129-A0A5-33F540CC0589Mi piacciono quei libri in cui l’autore è sincero con i suoi lettori: quelli in cui i protagonisti mi entrano così dentro la testa da farmi sentire l’esigenza di sapere subito se siano realmente esistiti e se i fatti che li hanno coinvolti siano davvero accaduti, ed è lo scrittore stesso, poi, a spiegare cosa ci sia di autobiografico o meno.

Mi piacciono i libri nei quali l’autore descrive le situazioni con una perfezione tale da farmi pensare che è proprio così che l’avrei descritta io, quella precisione nell’uso delle parole tale da darmi la consapevolezza che no, non sarò mai in grado di rappresentare così bene una scena, perché l’ha già fatto troppo bene lui.

Questo mi è successo con Un ragazzo normale di Lorenzo Marone che esce oggi per Feltrinelli Editore, la storia di una famiglia appunto normale, che poi non lo è proprio del tutto perché Mimì, il protagonista, prova in tutti i modi a distinguersi dagli altri, lui che si sente così diverso e riesce a rendersi così speciale. Vorrei chiamare Marone, adesso, per stringergli la mano per aver creato un personaggio così divertente, sensibile e bizzarro come Mimì. Perché non potrete non amarlo se deciderete di leggere la sua storia.

Continua a leggere

Un giro in libreria a ottobre

appuntilettureottobre

È bello vagare in libreria alla ricerca di nuovi libri da acquistare, ma è anche bello entrare con le idee ben chiare andando dritti al punto. Ecco una lista di alcune nuove uscite di ottobre selezionate dal Club.

Continua a leggere

Il cestino di maggio – 5

IMG_8143

Ecco le mie letture di maggio che sono state tutte piacevoli e mai deludenti.

Senza coda, di Marco Missiroli

FullSizeRender.jpgMetti un pomeriggio in cui vai a fare la spesa al centro commerciale e, finita la spesa, decidi di entrare distrattamente in libreria. E poi vedi i Feltrinelli in offerta a 9,90 la coppia e, fra questi, c’è pure “Senza coda” di Marco Missiroli che, da tempo, avevi inserito nella lista dei desideri dopo aver letto “Atti osceni in luogo privato”. Lo prendi e, qualche giorno dopo, complice l’edizione economica leggera, lo metti in borsa affinché possa farti compagnia durante un viaggio in treno. Ne leggi metà tutta d’un fiato all’andata e poi, al ritorno, speri che il treno accumuli del ritardo per avere il tempo di finirlo prima di arrivare in stazione.
Questa è stata la mia esperienza con il romanzo d’esordio di Missiroli, uscito in prima edizione nel 2005 per Fanucci e riproposto adesso da Feltrinelli.

Continua a leggere