Cosa leggeremo nelle prossime settimane?

sezioneprimaveraLa lista dei libri da leggere nei prossimi giorni si allunga sempre di più e io non dispongo di tutto il tempo che vorrei per dedicarmi ai libri, a meno che non mi venga la brillante idea di far saltare pranzi e cene ai bambini oppure non mi passi la voglia di dormire. Non credo siano due strade percorribili, pertanto farò del mio meglio per cercare di portare a termine, entro la fine di aprile, un numero ragionevole di letture. Che dite, ci diamo come obiettivo 5 titoli entro il 30 aprile? Mi sembra fattibile, quindi a questi cinque ne aggiungo altrettanti che, probabilmente, non riuscirò a terminare in questo periodo, ma che prevedibilmente finirò per acquistare. Perché, si sa, la lunga lista dei libri da leggere di norma non si esaurisce mai e renderla ancora più corposa incrementa il piacere morboso che nutriamo noi lettori verso i libri.

Continua a leggere

La positività in un libro: Fiore frutto foglia fango

baume_cover_N-1100x1101.jpg

Prendo in mano il blog per un nuovo post, oggi mi gira per la testa di inaugurare una nuova categoria: le letture a tema.

E il primo argomento che mi è venuto in mente, in questi giorni di tristezza e malinconia, è stato la “positività”. Sì, ho proprio voglia di gustarmi e consigliarvi una lettura che trasmetta positività, per cui casca a pennello l’uscita in data 8 marzo di “Fiore frutto foglia fango” di Sara Baume, che NN Editore mi aveva suggerito, nei giorni scorsi su Twitter, come un piacevole esordio nell’ambito della letteratura irlandese.

Me l’ha consegnato poco fa il corriere ed è subito gioia a vederne anche solo la copertina dove spunta il muso simpatico di un meticcio protagonista, insieme al suo umano, di questo primo romanzo della Baume. Continua a leggere

Le nostre anime di notte, di Kent Haruf

le nostre anime di notte

Dopo mesi di esitazione finalmente mi sono decisa ad acquistare Le nostre anime di notte, il romanzo di Kent Haruf di cui tanto si è sentito parlare in questi ultimi mesi, pubblicato da NN editore a febbraio 2017.

L’istinto è stato di leggerlo tutto d’un fiato, ma le mie debolezze hanno prevalso e ho dovuto spesso fare delle pause per riprendere fiato dall’intensità della storia.

 

Continua a leggere